Promuovere le aziende su Instagram con il SEO

instagram
Instagram è un'app dedicata alla condivisione di foto e video, che ha visto crescere vertiginosamente il numero degli utenti in soli 5 anni, rivelandosi un'ottima strategia per il marketing e la promozione aziendale. Dopo aver analizzato il funzionamento degli altri social network - Facebook (in "Social marketing e SEO"), Twitter (in "Twitter marketing") e Linkedin (in "Come usare Linkedin per aziende") -, vediamo ora come usare Instagram per il business branding e come far sì che porti dei risultati anche a livello di SEO.

La particolarità di Instagram

Instagram è un social network basato sulle fotografie, permette di applicare dei filtri per modificarle istantaneamente e di condividerle con la propria cerchia di follower. La potenza di questo medium sta proprio nel suo basarsi sulle immagini: le foto attirano e coinvolgono gli utenti, stabiliscono un legame emotivo più profondo rispetto ad un testo, rendono l'azienda e il brand immediatamente riconoscibili, e se condivise su Instagram riescono a raggiungere un vasto pubblico.
Nonostante sembri meno popolare di altri social network, come Facebook e Twitter, Instagram può vantare una comunità molto attiva in rete, e ha la capacità di raggiungere un pubblico targettizzato. Quasi tutti i maggiori marchi utilizzano Instagram come strumento di marketing, per rivolgersi soprattutto agli utenti più giovani. I maggiori fruitori sono infatti nella fascia di età 18-35, è un dato da tenere mente se l'azienda ha un target giovane.

Strategia di comunicazione

1. Il profilo aziendale

Per promuovere un'azienda su Instagram è innanzitutto necessario aprire una Business Page. L'account non deve essere gestito come un profilo personale; i post e i commenti devono rispecchiare la filosofia dell'azienda, non la voce di una singola persona. Va inserito il nome della compagnia, il logo e una breve bio (140 caratteri).
Lo username va scelto con cura: deve riflettere l'identità aziendale ed essere breve, dato che esso diventerà la propria url di Instagram e sarà www.instagram.com/yourinstagram_username. È possibile condividere la url sugli altri canali social e sul materiale promozionale.
L'immagine del profilo può essere una foto personale o il logo aziendale, è consigliabile utilizzare la stessa di Facebook e Twitter per mantenere i profili coordinati.
Per ottenere rapidamente tanti follower, è possibile impostare il profilo in modo da connetterlo agli altri account social: le vostre foto avranno la massima esposizione. Inoltre si può sincronizzare Instagram con la propria lista dei contatti e invitare gli amici a seguirvi.

2. Piano di comunicazione

Prima di cominciare a pubblicare fotografie, è necessario stabilire una strategia di comunicazione. È inutile procedere a caso: la presenza di un'organizzazione va progettata in base al messaggio che si vuole mandare e agli obiettivi che si vogliono raggiungere. I materiali pensati per Twitter o Facebook non funzioneranno su Instagram, è necessario crearli ad hoc. Il modo giusto di procedere è quello di raccontare delle storie attraverso le immagini in grado di suscitare emozioni. Il classico errore da evitare è di usare la piattaforma come una vetrina di prodotti e servizi: gli utenti di Instagram non sono interessati a questo; cercano invece dei contenuti originali, storie con un filo conduttore e riconducibili ai valori del brand. Quindi vanno bene le fotografie scattate sul posto di lavoro, per mostrare l'aspetto umano del brand e trasmettere l'idea che sia un contenuto esclusivo.


3.Come coinvolgere la community

Per riuscire a coinvolgere gli utenti e influenzarli, bisogna mostrare loro che la pagina è attiva, non meramente pubblicitaria. Lanciare contest, rispondere ai commenti, usare la mention (@nomeutente), sono tecniche che favoriscono la conversazione e mostrano agli utenti un reale coinvolgimento da parte del brand.
Gli apprezzamenti e le condivisioni su Instagram sono fondamentali per la buona riuscita di una campagna di marketing: più si diffondono e più ne ampliano la portata. Il modo migliore per coinvolgere gli utenti è indire dei concorsi. Ad esempio, si può chiedere agli utenti di caricare una foto che li ritrae mentre utilizzano i prodotti del proprio marchio, per vincere un premio o ottenere un riconoscimento; oppure di condividere le foto scattate durante un evento aziendale. Un altro stratagemma è consiste nel far votare la foto preferita, quella che riceve più likes sarà dichiarata vincitrice.
I concorsi hanno la grande capacità di influenzare gli utenti di Instagram e di coinvolgere soprattutto gli influencer, gli utenti con un maggior numero di follower. Concorsi, gare, premi sono strategie che coinvolgono gli utenti e li mantengono attivi, soprattutto se avvengono frequentemente.
Sono strategie che richiedono tempo e impegno da parte dell'azienda, ma servono ad incrementare il traffico organico sul sito e ad ampliare la copertura mediatica, generando backlinks verso i propri servizi in una maniera poco tradizionale.

Ottimizzare le immagini su Instagram

Se usate Instagram come parte di una strategia di social media marketing, dovete tenere in considerazione che non siete i soli: ogni giorno vengono condivise 55 milioni di foto e 5 milioni di video. Per riuscire a farvi notare, dovrete usare delle immagini coinvolgenti ed efficaci. Curalate, una piattaforma di marketing e analisi visuale, ha sviluppato un algoritmo per analizzare le fotografie, da cui possiamo ricavare delle linee guida per stilare un piano di comunicazione che funzioni.

Le immagini luminose risaltano di più - v3b

Il primo fattore da considerare è la chiarezza delle immagini: le persone tendono a notare maggiormente quelle chiare e luminose, rispetto a quelle più scure.
Inoltre è decisivo anche il colore dominante: è stato studiato che le foto blu generano più likes di quelle il cui colore dominante è il rosso. Questo perché il blu ha un effetto calmante sulle persone, mentre il rosso suscita sensazioni di aggressività, pericolo e passione.
Su Instagram funzionano bene le immagini monocromatiche, o a bassa saturazione: attirano l'attenzione (e portano più likes) di quelle con colori forti e vibranti.

La composizione è un altro fattore che influisce sul successo di una fotografia: uno sfondo ampio fa risaltare un dettaglio in primo piano, mentre un'immagine troppo "piena" risulta caotica e fuorviante.

Le immagini minimal fanno risaltare i dettagli - v3b

Infine, bisogna capire quale sia il momento migliore per la pubblicazione. Gli utenti utilizzano i social network soprattutto nel tempo libero, quando sono tranquilli e non hanno altre distrazioni: quindi durante la sera e nei weekend.

Quanto influisce Instagram sul ranking?

Per quanto riguarda il posizionamento, l'integrazione dei social media alla content strategy può aiutare a salire nei risultati di ricerca. In che modo? Instagram è frequentato ogni giorno da milioni di utenti, è una piattaforma ad alta visibilità ideale per un primo approccio. Se i visitatori saranno attratti dalle fotografie, vorranno sapere qualcosa in più di voi e cercando informazioni arriveranno anche al sito.
Nel profilo Instagram è possibile inserire il link al sito web, e così si può tracciare il traffico in entrata con i web analytics.
Per far trovare le vostre fotografie velocemente, è fondamentale fare un buon uso degli hashtag: scegliete parole chiave significative per il brand e il messaggio che vuole comunicare, inventate degli hashtag personalizzati con cui promuovere concorsi su Instagram, tenete in considerazione quelli più popolari e inseritevi nel trend del momento. Questi accorgimenti hanno un'influenza diretta sui risultati di ricerca di Google. 


esempi di hashtag popolari -  Jessica Miller-Merrell

Inoltre ha un effetto positivo anche collegare la pagina Instagram ai profili Facebook e Twitter. In questo modo quando condividerete un'immagine su Instagram, apparirà come link sugli altri social media, permettendovi di accrescerne la visibilità. Facebook privilegia i contenuti provenienti da un "network adottivo", perciò è utile condividere le immagini sulla propria pagina ufficiale per promuovere la propria presenza.
Un'ulteriore tecnica per migliorare l'ottimizzazione a livello di SEO consiste nel ripubblicare una foto o un video da Instagram anche sul sito web. Bisogna ottenere un embed code cliccando sul post e selezionando la voce "embed" dal menu che si apre, e copiarlo nell'html della propria pagina web.
Per monitorare i progressi e migliorare la propria strategia marketing, è fondamentale utilizzare uno strumento di analisi, come "Instagram Analytics". Questi tool consentono di misurare la performance del profilo (crescita di follower, capacità di engagement, individuazione degli hashtag più efficaci e degli utenti più attivi); confrontare i risultati del proprio profilo con quello dei concorrenti; individuare i contenuti di maggior successo per capire quali strategie di marketing hanno pagato di più.

Concludendo

Usare Instagram come parte di una campagna di marketing può portare ad aumentare la visibilità e la notorietà del brand, e di conseguenza dei contatti e delle vendite. La creatività è un elemento fondamentale per riuscire a farsi notare e massimizzare l'impatto del brand sugli utenti, e quindi la presenza online.


Elena Cressotti


Link utili 

Su questo sito: 

Come promuovere le aziende su Facebook: "Social Marketing e SEO"
Guida a Twitter per le aziende: "Twitter Marketing"
Promuovere le aziende con Linkedin: "Come usare Linkedin per le aziende"

Dal web: 

Una guida su Instagram per aziende: "Come portare la tua azienda su Instagram"
Le differenze tra il porfilo personale e la pagina aziendale: "It is better a business or a personal page on Instagram?"
Strategie per coinvolgere gli utenti su Instagram: "Instagram Contest Guide: How To Make Your Campaign A Success"
Ottimizzare il profilo Instagram per il SEO: "How to use Instagram for SEO"
Come migliorare l'impatto si Instagram: "Seo and Instagram: How to Maximize your Impact"
Consigli su come scegliere le immagini più adatte per Instagram: "Optimizing Images on Instagram for Better Impact"



Iscriviti alla newsletter