Mi serve un sito web? Gratis?

Ma serve un sito web?

Come visto nella parte dedicata alla promozione locale delle aziende non è sempre necessario avere un sito web.
Ciò significa che, a volte, è invece necessario averlo, spesso indispensabile per il proprio business; molte agenzie propongono la realizzazione di siti internet, cerchiamo di capire in questo caso come creare il sito, in un prossimo articolo parleremo invece dei costi relativi allo sviluppo di un sito.
(Modifica: ecco l'articolo in questione).

(Queste considerazioni nascono da quindici anni di esperienza nello sviluppo di siti internet a Torino.)


[image: naturaid.it]



1 - Quando è necessario avere un sito web.

Con i social network riusciamo a raggiungere molti utenti e creare pagine dimostrative della nostra azienda.
Queste pagine possono essere definite un 'sito web' ma in realtà non lo sono: sono semplicemente parti di una realtà più grande; per esempio una 'parte' di facebook dedicata alla vostra impresa.

Un primo fattore di negatività risiede nel fatto che il messaggio veicolato NON E' quello della vostra azienda, ma principalmente quello del contenitore, che è il mezzo attraverso il quale comparite in rete; "Il mezzo è il messaggio" si recita con McLuhan ed è quindi facile desumere che non tanto gli interessi della vostra azienda quanto quelli di chi la ospita sono al centro dell'operazione; in poche parole mettete il vostro lavoro di creazione dei contenuti delle pagine più a vantaggio di Zuckenberg (nel caso di facebook) che vostro. Inoltre il nome del sito non può essere scelto; spesso si ottiene un nome di terzo livello (www.azienda.socialnetwork.com) o di un sottoinsieme del sito (www.socialnetwork.com/azienda) che non consente di presentarsi in rete come entità autonoma
In secondo luogo creare un 'sito' all'interno di un social network non consente la libertà di scegliere layout e contenuti; spesso si è 'ingabbiati' all'interno di una modalità redazionale fissa.

Ciò non vuole assolutamente dire che sia inutile o controproducente creare le pagine su un social network; diventa utile se inserito all'interno di una strategia che vede in questa operazione uno dei tasselli che compongono il 'marketing mix' necessario.

Se vi sta a cuore l'autonomia e la futura autorevolezza del sito e la libertà di sceglierne il layout, i contenuti e le funzionalità diventa necessario abbandonare la strada della creazione del sito all'interno di contenitori più grandi e diventa invece necessario creare il proprio sito web.


2 - Come creare un sito web

Cercherò ora di elencare alcune modalità possibili per la realizzazione di un sito web.
Separiamo da subito la scelta del nome di dominio dalla realizzazione del sito; sono due servizi offerti insieme che possono però essere messi a disposizione da fornitori diversi; da uno potete prendere il nome ed associare quel nome al sito web che realizzate con un secondo fornitore.
Andando in progressione per quanto riguarda la complessità ed i costi del sito possiamo distinguere tre distinte modalità di costruzione del sito web

  2.1 Utilizzando semplici sistemi precostruiti

In questa categoria trovate siti che possono essere costruiti tramite piattaforme automatiche; collegandosi al sito di riferimento con pochi click viene creato il sito anche da chi non ha competenze tecniche specifiche; spesso anche in modo gratuito.
Tanto le funzionalità quanto il layout grafico sono precostruiti, possono essere scelti all'interno di template messi a disposizione.
Vengono realizzati semplici siti con funzione espositiva, non sono presenti database o sistemi interattivi (login, ricerca, ecommerce, automazioni in genere); possono o meno essere fornite funzioni di monitoraggio.

  2.2 Utilizzando sistemi più complessi di generazione dei siti (open source o meno).

Esistono piattaforme più complesse delle precedenti che in connessione con un database possono creare siti di maggiore complessità. I nomi che vanno per la maggiore sono Wordpress, Joomla, Drupal, prestaShop ma ce ne sono molte altre a disposizione.
Esistono fornitori che mettono a disposizione queste piattaforme già preinstallate; l'unico (!) lavoro da fare è collegarsi alla piattaforma in modalità amministrativa ed immettere tutti i dati necessari al funzionamento. Le capacità necessarie sono superiori a quelle del caso 2.1 precedente; per questo spesso ci si rivolge ad esperti delle piattaforme in questione che non necessariamente devono essere programmatori ma buoni conoscitori del sistema di generazione del sito.
Spesso esistono template grafici che consentono di personalizzare graficamente il layout del sito.
Se si vuole uscire dai template preconfezionati per creare un sito unico e originale è necessario rivolgersi ad un programmatore in grado di 'smontare' sia la piattaforma che il suo template per rimontarlo secondo le vostre necessità.
Dov'è il limite di questi sistemi? E' nella piattaforma stessa di generazione del sito che, per quanto snella semplice e veloce possa essere, è stata creata per risolvere il maggior numero di situazioni possibili quindi non è ottimizzata per date il massimo del vostro caso. Ecco cosa potrebbe succedere:
  • - che il layout o la grafica che desiderate non sia possibile realizzarla, o che costi di più in termini di tempo e sviluppo rispetto ad una soluzione custom
  • - che le funzionalità che desiderate non siano realizzabili con quella piattaforma, che sia necessario scrivere parti di codice (plugin) che rendono troppo oneroso e complicato illavoro
  • - che le prestazioni che desiderate non siano raggiungibili con quella piattaforma, a meno di potenziare l'hardware in modo sproporzionato e, anche in questo caso, oneroso.

Anche in questo caso non voglio assolutamente sostenere l'inutilità o la poca funzionalità dell epiattaforme oggi a disposizione; è necessario però puntualizzare che ogni sistema ha dei limiti e questi devono essere conosciuti nel momento in cui si decide come creare il proprio sito web.

  2.3 Realizzando un sito 'custom' secondo le proprie esigenze.

La più completa delle soluzioni richiede un team di sviluppo interno o l'affidamento ad una agenzia per lo sviluppo del sito.
In questo caso si abbandona il campo dai limiti della piattaforma da utilizzare e si parte invece dalle proprie esigenze ed obbiettivi in termini di layout, funzionalità e prestazioni.
Si chiede cioè di realizzare un abito su misura dell'azienda in modo che tutte le procedure siano dedicate allo specifico caso sia in termini di creazione e modifica dei contenuti sia nei termini della fruizione in rete.
Alcune agenzie web preferiscono in qualche modo 'mascherare' questa soluzione utilizzando una piattaforma 'presa a prestito' dal precedente punto 2.2; a volte questo sistema può funzionare, altre volte viene in fretta a galla che l'azione del 'piegare' una piattaforma a fare ciò per cui non è nata dà il risultato di un sito complesso da gestire e non ottimale nei risultati.


3 - conclusioni

Un sito web può essere molto utile ad una azienda se ne viene pianificato a priori il tipo di sviluppo e la strategia di mantenimento nel tempo (anche in termini di web marketing)
Le tre modalità viste per la creazione dei siti sono strumenti tecnici: vanno inseriti nel contesto per definire quale di questi sia il più adatto per ottenere gli obbiettivi dell'impresa.

Italo Losero 15 10 2014

COMMENTI

0 commenti all'articolo

Iscriviti alla newsletter